Gallipoli

La città di Gallipoli è situata sulla costa occidentale del Salento, affacciata sul mar Ionio. Si presenta nettamente divisa in due parti rispettivamente chiamate Borgo e Centro Storico, unite tra loro da un ponte. Il Borgo corrisponde alla parte moderna della città ed è situato più ad est su di un promontorio, mentre il centro storico si trova più ad ovest su un' isola di origine calcarea.

La parte antica di Gallipoli è circondata da bastioni e mura di difesa lunghe circa un chilometro e mezzo, costruite con lo scopo di difendere la città dagli attacchi dei nemici provenienti dal mare. Il centro storico è la parte più antica della città ed è suddivisa in due zone separate dalla strada principale. L'isola su cui sorge il centro storico era un tempo unita alla terraferma da un lembo di terra naturale, denominato istmo, che rappresentava l'unico passaggio per accedere alla città.


Gallipoli è una delle città più belle e frequentate del Salento: le spiagge dorate ed il mare limpidissimo, sono essenziali per trascorrere una vacanza nel migliore dei modi. Per gli amanti dei Locali esclusivi e Clubs, Gallipoli è senz'altro il posto giusto per divertirsi, Discoteche e Beach bar, organizzano soprattutto nella stagione estiva, numerosi eventi unici.Il litorale di cui si fregia Gallipoli è tra i più affascinanti d' Italia ed è formato da basse scogliere alternate da ampie spiagge costeggiate dal lungomare Galilei. Soprattutto durante il periodo estivo, Gallipoli viene letteralmente invasa da un flusso di turisti piuttosto vario, attratti dal mare cristallino, dalla natura, dall'arte, dalla cucina e dai numerosi club, disco e locali disseminati nella zona.
Oltre al turismo la principale attività economica è rappresentata dalla pesca che fa di Gallipoli un'autentica città marinara. Alcune stampe risalenti al Settecento, illustrano come il porto di Gallipoli fosse affollato di navi provenienti da tutta l'Europa. Il porto permette l' approdo di differenti tipi di imbarcazioni sia turistiche che mercantili. La sua devozione al mare e alla pesca è ben visibile ancora oggi. Nei pressi dell'area portuale ha luogo tutti i giorni un mercato ittico, rivolto anche a privati e turisti, dove è possibile acquistare oltre al pesce pescato, anche oggetti decorativi come coralli e conchiglie.

Il Castello Aragonese


Il Castello angioino , circondato quasi completamente dal mare, sorse nel XIII secolo in epoca bizantina. Subì radicali modifiche e rifacimenti in periodo angioino e aragonese quando fu costruito un recinto a pianta poligonale fortificato da torri cilindriche. Nel 1522 venne costruita la cortina di levante denominata Rivellino , staccata dal perimetro della fortezza e isolata nelle acque. Nella parte superiore della torre si trovavano ancora le originarie catapulte e i cannoni usati per difendere la città. L'accesso al Rivellino è consentito mediante un ponte levatoio in legno ancora esistente. Il castello possiede grandi sale con volte a botte e a crociera, vari cunicoli e camminamenti. La forma della fortezza rimase invariata sino alla seconda metà dell'Ottocento; fra il 1870 e il 1879 fu riempito il fossato e la facciata fu coperta con la costruzione del mercato ittico.

//]]>